La bella stagione è arrivata e con essa anche le vacanze estive tanto attese, che molti passeranno al mare stesi sulla spiaggia a fare il pieno di sole per avere un’abbronzatura bella e uniforme! Però bisogna fare molta attenzione perché anche se il sole fa bene alla crescita delle ossa e dello scheletro, può anche favorire lo sviluppo del melanoma, un tumore molto pericoloso!

Soprattutto tra i giovani c’è una scarsa consapevolezza dei rischi che si possono correre in seguito ad una scorretta esposizione al sole, nonostante il tumore della pelle è in costante crescita soprattutto fra i giovani. Molti non usano la crema protettiva perché altrimenti non riuscirebbero ad abbronzarsi. Solo il 18% sa cos’è il fototipo (per il 53% è un tipo di immagine, per il 16% una tecnica di selfie e per il 13% una tonalità di colore dei fiori), mentre il 63% ritiene che le lampade solari aiutino ad abbronzarsi meglio e il 48% non sa cosa sia il melanoma (per il 24% è un problema alimentare). A fronte di tutto questo viene dato il via al progetto #soleconamore, una campagna nazionale di sensibilizzazione sull’abbronzatura consapevole e sulla prevenzione del melanoma indirizzata ai giovanissimi, realizzata da Fondazione Aiom (Associazione italiana di oncologia medica) e presentata al Ministero della Salute.

Bisogna sapere che le scottature solari gravi in giovane età aumentano esponenzialmente il rischio di melanoma in età adulta. Non dobbiamo privarci del sole o dell’abbronzatura ma bisogna solo prendere precauzioni ed esporsi al sole con cautela seguendo dei semplici ma importanti consigli, a cominciare dall’uso di una buona crema solare!

Qui troverai tutte le informazioni sulle creme solari, avvertenze, etichette, curiosità sui prodotti solari e il fattore di protezione solare

regole per un’abbronzatura sana e senza rischio
10 regole per un’abbronzatura sana e senza rischio melanoma

Regole per un’abbronzatura sana e senza rischi

  1. Quando ci si espone per molte ore al sole magari al mare, al lago o in piscina utilizzare sempre una crema protettiva con un fattore di protezione elevato, soprattutto chi ha la carnagione chiara
  2. Spalmare la crema in modo uniforme su tutto il corpo abbondantemente, e ripetere l’applicazione almeno ogni 30 minuti.
  3. La quantità giusta di crema deve essere minimo di 40 grammi per ogni ora di esposizione.
  4. È preferibile comprare prodotti senza profumo, in confezioni grandi e con etichette ben leggibili
  5. Alla fine della giornata di sole utilizzare una crema doposole per rinfrescare la pelle e ridurre i radicali liberi
  6. NON prendete mai il sole durante le ore più calde della giornata, ovvero dalle 12 alle 15 evitare l’esposizione diretta ai raggi UV.
  7. L’esposizione deve essere graduale per consentire alla pelle di sviluppare un’abbronzatura naturale ed evitare così scottature.
  8. Proteggere dal sole naso, labbra, orecchie, collo, scollato, spalle, cuoio capelluto, perché sono le zone più esposte al sole e quindi più interessate a scottature solari.
  9. Evitate di fare uso di lampade artificiali, l’Organizzazione Mondiale della Sanità considera le radiazioni ultraviolette artificiali come carcinogeni perché possono portare alla formazione di tumori maligni della pelle come il melanoma.
  10. Proteggete i bambini dalle scottature solari sopratutto fino a un anno di età. I bambini hanno una pelle molto più delicata ed è quindi più facile che si scottino. Tenerli sempre all’ombra e mai sotto il sole diretto. Leggi il nostro articolo per saperne di più: Esposizione al sole: rischi e prevenzione per i bambini

Queste poche norme vi aiuteranno a proteggervi dai raggi ultravioletti che provocano scottature e ustioni alla pelle.

Bisogna sempre prendersi cura della propria pelle, non solo in estate al mare. Anche in montagna il sole può essere pericoloso, c’è il rischio di ustioni e bruciature a causa della neve bianca che riflette i raggi fino all’80% in più, una percentuale molto superiore a quelle della sabbia. Attenzione anche ai primi soli primaverili, proteggersi sempre con della crema solare!

8 consigli per mantenere l’abbronzatura più a lungo

Cosa mangiare per avere una pelle sana?

L’alimentazione è un fattore molto importante per la salute della nostra pelle. Soprattutto nei mesi più caldi e assolati bisogna prendersi cura del nostro organismo con una dieta adeguata e sana. Cosa mangiare per avere una pelle sana?

  1. Mangiare cibi ricchi di betacarotene che si trasforma in vitamina A. Queste sostanze stimolano la produzione di melanina e proteggono la pelle dall’invecchiamento precoce.
  2. Frutta e verdura di colore giallo: carote, albicocche, pesche, mango, papaia, arance, melone, susine
  3. Verdura a foglia verde scuro: coste, spinaci, erbette…
  4. Sardine e tonno fresco: sono ricchi di vitamina PP che aiuta a diminuire le infiammazioni

    Inizia a pensare alla tua prova costume, scopri l’ alimentazione contro la cellulite

Prevenzione per una pelle sana

Il principio base per evitare il rischio, non solo di melanoma, ma di qualsiasi tipo di tumore (o di malattie), è quello di condurre uno stile di vita sano. Oltre all’alimentazione da tenere sotto controllo affinché sia salutare ed adeguata, bisogna fare attenzione a seguire altre semplici regole:

  1. Non fumare: le sigarette contengono 4.000 sostante nocive per l’organismo
  2. Limitare il consumo di alcol: una sostanza tossica e potenzialmente cancerogena
  3. Tenere il peso sotto controllo: un eccessivo aumento di peso può comportare la comparsa di malattie e tumori
  4. Fare attività fisica regolarmente: molto importante lo sport per la salute fisica e per il buon funzionamento dell’organismo a tutte le età.
  5. Proteggersi da malattie sessualmente trasmissibili: alcuni virus sono cancerogeni possono essere trasmessi attraverso rapporti sessuali.
  6. Fare vaccinazioni anti epatite e anti HPV

Potrebbe interessarti anche:


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here