Il viso è una delle parti del nostro corpo tra le più delicate e quindi esposta a maggiori irritazioni o lesioni. Per una corretta cura della pelle possiamo ricorrere a prodotti completamente naturali, realizzabili anche in casa con pochi, ma efficaci, ingredienti. Maschere per il viso fai da te: le utilizzi correttamente?

Conservare la maschera: si o no?

maschere
Consigli utili per l’uso delle maschere facciali (foto by Pixabay)

Le maschere preparate in casa sono composte da ingredienti totalmente naturali e quindi senza alcun conservante. Per tale motivo è più corretto utilizzarle previa preparazione. Accantonare o conservare la maschera non è conveniente per due motivi precisi:

  1. In breve tempo gli ingredienti utilizzati per la sua preparazione perdono i loro principi benefici rendendo inutile il trattamento;
  2. Alcuni degli ingredienti che si utilizzano per preparare la maschera, dopo essere stati trattati e tenuti a temperatura ambiente, potrebbero andare a male e rischiare di creare l’effetto contrario da quello desiderato.

Detergere bene il viso

Alcune delle maschere hanno degli scopi ben precisi, detergere e depurare la pelle del viso. Per questi motivi è assolutamente doveroso lavare e detergere bene il viso prima di applicare qualsiasi maschera. Questo processo agevola la corretta funzione del preparato evitando di intrappolare tra pelle e maschera impurità che potrebbero creare spiacevoli reazioni.

Come si stende una maschera?

Stendere una maschera sul viso non sempre è cosa facile, soprattutto nel caso di particolari preparati. In ogni caso, il modo corretto per stendere una maschera è seguendo i lineamenti, partendo dalla fronte sino al collo. Badate bene: per ottenere un effetto ottimale bisogna stenderla in modo omogeneo senza creare uno strato troppo spesso. L’importante è ricoprire tutta la superficie evitando il contorno occhi.

Il contorno occhi

Il nostro contorno occhi è la zona più delicata del viso. Per questo motivo è sempre meglio evitare di stendere la maschera in questa zona. La pelle attorno al nostro occhio è assai sottile e colma di capillari. In più, stendendo la maschera in prossimità degli occhi rischiamo di far colare il preparato all’interno dell’occhio procurando gravi infiammazioni o reazioni fastidiose.

Come rimuovere una maschera

La rimozione di una maschera è un momento delicato. A questo punto la pelle ha subito l’effetto della maschere e quindi potrebbe risultare più sensibile o leggermente arrossata. Per rimuovere il preparato dal viso, dunque, si consiglia di utilizzare una spugnetta morbida o dei batuffoli di ovatta, o anche dei dischetti struccanti. Inumidendo tali prodotti con dell’acqua tiepida, la maschera verrà via senza lasciare alcuna traccia, nè graffiando la pelle.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una (scegli l'importo)
carte paypal



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.