Intossicazione alimentare: scopri come riconoscerla e i cibi da evitare

Un’intossicazione alimentare è dovuta dall’ingestione di alimenti contaminati da tossine velenose o altre tossine velenose per natura. Vediamo insieme quali sono i sintomi e in che modo è possibile intervenire con l’aiuto di rimedi naturali.

Intossicazione alimentare: scopri come riconoscerla e i cibi da evitare

Nella maggior parte dei casi, un’intossicazione alimentare è causata dall’ingestione di alimenti contaminati da Escherichia Coli e dalla Salmonella, proveniente dalla carne non adeguatamente cotta o lasciata contaminare fuori dal freezer. Ma anche il pesce può rappresentare motivo di intossicazione. E’ possibile distruggere questi batteri mediante la cottura ed una adeguata conservazione degli alimenti. Vediamo insieme quali sono i campanelli di allarme e quali sono le accortezze che dovremmo avere proprio per evitare un’intossicazione alimentare.

intossicazione alimentare
Intossicazione alimentare: scopri come riconoscerla e i cibi da evitare (www.ilgiornaledelcibo.it)

Quali sono i sintomi da intossicazione alimentare?

I sintomi da intossicazione alimentare sono molto dolorosi, ma solitamente scompaiono nell’arco di pochi giorni, fino a quando le tossine non saranno definitivamente espulse dal corpo. Alcuni campanelli di allarme sono di certo diarrea, nausea, vomito, ovvero tutte funzioni in grado di eliminare le sostanze tossiche dal corpo. Altri sintomi sono anche un forte mal di testa e svenimenti.

Nel caso in cui l’intossicazione da batteri attacca persone sane, di solito è possibile curarla a casa. Ma in casi più gravi, in particolar modo se si tratta di intossicazione da funghi velenosi o da pesce non fresco e se il soggetto interessato è un bambino, una donna in stato di gravidanza o un anziano, è opportuno rivolgersi subito ad un medico.

Cosa fare in caso di intossicazione alimentare?

Durante questo stato di malessere si consiglia di evitare di mangiare alimenti solidi e comunque di ridurre il cibo, fino a quando non ci si sente meglio. In caso di vomito e diarrea, è importante reintegrare la quantità di liquidi persi. Quindi si consiglia di bere molta acqua, ma anche tisane in particolare alla menta, in grado di calmare il dolore allo stomaco. Evitare assolutamente il caffè e le bevande alcoliche.

Quali sono gli alimenti da evitare?

Ecco alcuni alimenti da tenere lontano per evitare il rischio di intossicazione alimentare:

  • Latte non pastorizzato: (o latte crudo) è un tipo di latte che non è stato trattato in alcun modo. Per questo può contenere al suo interno batteri, virus e parassiti.
  • Carne al sangue: può contenere sulla superficie numerosi batteri. Per evitare qualsiasi tipo di problema, si consiglia di cuocerla ameno a 70°.
  • Frutta e verdura in busta: la trasmissione di virus e batteri può avvenire in tutte le operazioni necessarie per lavare, tagliare e imbustare. Si consiglia quindi di preferire alimenti freschi e di lavarli accuratamente con bicarbonato.
  • Uova crude: anche se oggigiorno il rischio di salmonella da uova è molto ridotto, si consiglia sempre di consumare uova previa cottura, soprattutto se provengono da ambienti non controllati.
  • Pesce crudo: in particolar modo i molluschi possono facilmente assorbire virus e batteri dall’acqua in cui vivono e trasmetterli quindi all’uomo se non vengono cotti per bene.

 

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.