Se quest’anno la vostra prova costume non ha avuto successo, non pensate di poter fare miracoli durante i pochi giorni che precedono le vostre vacanze estive. Dimagrire velocemente è infatti il desiderio di molte persone che durante tutto l’anno non rinunciano ai peccati di gola ma a cui poi sale l’ansia e i sensi di colpa per non essere perfette per la prova costume. Se pensate di poter ottenere risultati efficaci in breve tempo attraverso diete eccessivamente restrittive sappiate che non è la soluzione più adeguata. Perdere rapidamente peso può comportare dei rischi per la salute.

Scopriamo insieme perché dimagrire velocemente fa male e in che modo occorre intervenire per sentirsi bene con se stesse durante tutto l’anno.

Dimagrire velocemente fa male, scopri perché
Dimagrire velocemente fa male, scopri perché (pixabay.com)

Perché dimagrire velocemente fa male?

Iniziare una dieta dimagrante o un’attività fisica particolarmente impegnativa per brevi periodi, come ad esempio a ridosso dell’estate, sono cattive abitudini che, non solo non portano a risultati soddisfacenti, ma comportano dei rischi per la salute. Innanzitutto, se non si assumono le calorie sufficienti a soddisfare i fabbisogni principali, l’organismo se le procura da se distruggendo il tessuto muscolare per poter produrre il glucosio di cui alcuni organi vitali hanno bisogno.

Quindi, perdere la massa muscolare è una delle conseguenze da tenere in considerazione, sapendo che ricostruirla non è affatto facile, seppur praticando regolarmente sport. Altri falsi alleati sono i prodotti farmaceutici che promettono di perdere taglie in pochissimo tempo, quasi come per magia.
Perdere peso velocemente, poi, non permette di mantenere il peso forma nel tempo.

Come perdere peso in modo corretto?

Non bisogna mai ricorrere ad una dieta dimagrante per brevi periodi dell’anno, ma bisognerebbe avere la buona abitudine di seguire uno stile di vita adeguato ed un’alimentazione sana durante tutto l’anno. Nel caso si decidesse di perdere qualche chilo di troppo è bene pensare ad una dieta dimagrante che fornisca le indicazioni generali per poter perdere peso e mantenerlo nel tempo, senza correre il rischio di riprendere velocemente. Quindi, una dieta dimagrante non deve essere considerata come una restrizione, ma come un nuovo stile di vita.

La dieta è uno stile di vita

Molte persone vedono la dieta come un sacrificio a cui sottoporsi per raggiungere un determinato obiettivo, che può dipendere da questioni puramente estetiche o per problemi di salute. Dovremmo invece imparare a vedere la dieta come una scelta di vita. Basta seguire alcune regole per condurre uno stile di vita sano.

  • Consumare più cereali, legumi, ortaggi e frutta: sono ottime fonti di proteine e apportano il giusto quantitativo di carboidrati, vitamine e minerali.
  • Si ai grassi, ma attenzione alla quantità: i grassi sono importanti nella nostra alimentazione, ma è necessario non eccedere con le quantità. Preferire i grassi di origine vegetale, come l’olio extravergine di oliva. Mangiare spesso il pesce, preferire le carni magre e ridurre al minimo il consumo di alimenti fritti.
  • Bere ogni giorno abbondante acqua: l’acqua nel nostro organismo rappresenta un costituente principale. Svolge un ruolo essenziale nella digestione e nell’assorbimento dei vari nutrienti. Si consiglia di bere un bicchiere di acqua ogni ora, lontano dai pasti principali.
  • Il sale: vista la presenza naturale di sale negli alimenti, essa basta già a coprire il fabbisogno giornaliero. Per quest motivo non si dovrebbe aggiungere sale negli alimenti.
  • No a bevande alcoliche e zuccherate,
  • Evitare gli alimenti dolci: il loro consumo provoca un rapido innalzamento della glicemia, oltre all’aumento di peso.
  • Variare ogni giorno il menù per assicurarsi l’apporto dei principali nutrienti per il corretto funzionamento del nostro organismo.

La Dieta Mediterranea è il giusto stile di vita da seguire

Il giusto compromesso tra uno stile di vita salutare e il controllo del proprio peso durante tutto l’anno è la Dieta Mediterranea.

La Dieta Mediterranea è Patrimonio dell’Unesco, annoverata nel 2010 tra i beni immateriali dell’Umanità; un meraviglioso ed equilibrato esempio di contaminazione culturale e naturale tutelata come eccellenza mondiale. Perché non parliamo solo di cibo: la dieta mediterranea è un modello di interazione sociale, fondato sulla condivisione del pasto e delle tradizioni che lo caratterizzano… Continua a leggere l’articolo, clicca qui!


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here