Niente più scuse! Un nuovo studio mette in chiaro le cose: allenarsi la sera non rovina il sonno, come si era soliti pensare. Ora potrai allenarti quando vorrai e dormire bene, forse anche meglio.

allenarsi la sera
Allenarsi la sera (aquachara by unsplash.com)

Alcuni si svegliamo molto presto la mattina per dedicare un’oretta allo sport per poi correre a lavoro e iniziare la stressante giornata, ma non tutti sono disposti a fare levatacce mattutine. Lavorando tutto il giorno la sera è l’unico momento della giornata da dedicare a se stessi e al proprio benessere fisico. In molti però credono che allenarsi la sera vuol dire anche non dormire bene la notte. Un nuovo studio afferma il contrario, sfatando vecchi miti.

I ricercatori dell’Istituto delle scienze del movimento umano e dello sport dell’ETH di Zurigo hanno esaminato 23 studi che soddisfano i loro requisiti di qualità. Non hanno trovato motivo di credere che l’attività fisica del pomeriggio interferisca con la qualità del sonno. Se non altro, hanno scoperto che i partecipanti riportano un leggero miglioramento.
“Se fare sport di sera ha un qualche effetto sulla qualità del sonno, è piuttosto un effetto positivo, anche se solo lieve”, dice Christina Spengler, responsabile del Physiology Lab Exercise presso l’ETH di Zurigo.

Tuttavia c’è un’eccezione molto importante, ovvero evitare di fare un esercizio molto faticoso ad un’ora dall’addormentarsi. Questo perché il cuore non avrebbe abbastanza tempo per tornare al suo ritmo regolare di riposo.

In poche parole, un allenamento moderato può essere praticato in qualsiasi momento della giornata mentre un allenamento particolarmente vigoroso e faticoso può essere eseguito in qualsiasi momento tranne che poco prima di andare a dormire. I ricercatori chiariscono meglio quale è la differenza tra esercizio “moderato” o “vigoroso”:
“Come regola generale, un allenamento vigoroso è definito tale quando la persona che lo pratica non è in grado di parlare. Un allenamento moderato è un’attività fisica di un’intensità abbastanza impegnativa ma durante la quale una persona non sarebbe in grado di cantare, ma potrebbe parlare “, dice Spengler.

L’esercizio a intensità moderata poco prima di andare a dormire non influisce negativamente sul sonno. Al massimo, un esercizio vigoroso vicino al momento di coricarsi potrebbe avere un effetto negativo.

La linea di fondo è che dovresti dare risalto all’allenamento, e non preoccuparti così tanto del tempo in cui lo fai. Secondo le raccomandazioni ufficiali, gli adulti in buona salute dovrebbero fare almeno 150 minuti di esercizio moderato ogni settimana.
“Le persone possono fare esercizio la sera senza esitazione. I dati mostrano che l’esercizio moderato alla sera non è affatto un problema “, afferma Jan Stutz, uno studente di dottorato nel gruppo di ricerca di Spengler e autore principale dell’analisi, che è stato pubblicato sulla rivista Sports Medicine.

Leggi anche:Wellness Ball Active Sitting: da oggi allenarsi è… comodo


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.