Schiacciare i brufoli può essere davvero gratificante, ma è allo stesso tempo la cosa più sbagliata da fare secondo i dermatologi. Perché non bisogna schiacciare i brufoli per nessuna ragione?

La risposta a questa domanda è semplice: schiacciare i brufoli può far diffondere l’infezione e peggiorare l’acne. E non è finita qua! Può anche procurarci cicatrici permanenti sul viso, a cui di certo possiamo fare a meno. Ma se proprio non riesci a resistere alla tentazione, almeno assicurati di non farlo mai a mani nude, questo è certo!

Leggi anche: Problemi di acne e brufoli? Ecco cosa mangiare e cosa evitare

Ma come si formano i brufoli?

Cerchiamo di capire il problema alla radice e vediamo cosa provoca la formazione dei brufoli. Tutto inizia nei follicoli piliferi che contengono le ghiandole sebacee che secernono olio. Queste ghiandole si trovano maggiormente sul viso e sul cuoio capelluto rispetto ad altre parti del corpo, non a casa queste aree sono le più inclini ai brufoli.

schiacciare i brufoli
Ecco perché non bisogna schiacciare i brufoli! (Alexandra Gorn by unsplash.com)

Queste ghiandole hanno la funzione di secernere l’olio per lubrificare i capelli, ma quando i capelli o la pelle muoiono, i pori da cui fuoriesce l’olio vengono bloccati. Questo crea un eccesso di olio nei pori che sono costretti dalla fisica ad espandersi sotto la pelle sotto forma di un pallone d’acqua. A questo punto, la pelle appare rossa, gonfia e infetta.

Quando si schiaccia un brufolo, c’è un alto rischio di costringere i detriti di batteri e pelle morta più direttamente al follicolo. La parete del follicolo potrebbe rompersi e spargere materiale infetto nel derma, che è lo strato più interno della pelle.

Schiacciare i brufoli può portare a:

  • Cicatrici. Questo è abbastanza raro e accade quando schiacci un brufolo così profondamente da bucarti la pelle.
  • Croste. Se hai un impegno importante e vuoi apparire al meglio sarebbe preferibile evitare di toccare i brufoli perché una volta schiacciati possono formare una crosta davvero poco affascinante. Ciò accade perché la pelle si ispessisce o si scurisce per proteggersi dalle lesioni. Sfortunatamente, macchie brune o iperpigmentazione sono più difficili da pulire rispetto a un brufolo stesso e possono essere necessari mesi per sbarazzarsi.
  • Infezione. In alcuni casi, potrebbe essere necessaria l’assistenza medica.
  • Nuovi brufoli. Si ti sbarazzi di un brufolo, questo potrebbe ostruire altri pori e portare alla formazione di nuovi brufoli, ricominciando così l’iter.

Come far scoppiare un brufolo nel modo giusto?

Gli adolescenti certamente avranno a cuore questo problema e se proprio non puoi evitare di toccarti la faccia allora ci sono dei metodi sicuri con cui puoi procedere all’eliminazione dei terribili brufoli.

Usa due bastoncini di cotone invece delle dita, o meglio ancora un ago sterilizzato. Aspetta che il brufolo sia maturo, poi stringi con i tamponi di cotone. Smettila di spremere quando vedi del sangue e poi applica un po’ di idrocortisone solo sulla parte interessata.

Prima di iniziare qualsiasi cosa assicurati si lavarti accuratamente le mani, strofina le dita con dell’alcol per sterilizzarle a dovere. Applica sempre la pressione delicatamente in modo da non spingere i detriti verso il basso.

Se hai un grave problema di acne è meglio consultare un dermatologo che avrà gli strumenti necessari per aiutarti a risolvere il problema.

Se il brufolo è rosso e sottopelle e non ne vuole sapere di uscire, allora non puoi fare niente. Se proverai a farlo uscire sarà peggio e come risultato otterrai solo quello di una pelle ferita. Aspetta che faccia il suo corso.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute sul sito hanno esclusivamente scopo informativo. In nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una (scegli l'importo)
carte paypal



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.