Cosa si intende per disturbi alimentari?

Con il termine “disturbi alimentari” si indicano vere e proprie malattie che concernono un errato rapporto tra individuo e cibo. Sono caratterizzate da un’alterazione del comportamento alimentare che si accompagna a una sbagliata percezione dell’immagine del proprio corpo.

I disturbi alimentari sono oggi un fattore dilagante, le parole obesità, anoressia e bulimia, i tre tipi più comuni di disturbi alimentari, sono ormai conosciute e spesso associate alla gioventù, vittima di errori comportamentali accomunati dal pensiero ossessivo del cibo e da una percezione fisica e psichica deformante della propria identità.

disturbi alimentari
I disturbi alimentari sono di carattere psicologico (Free photos by pixabay.com)

I principali disturbi alimentari: obesità

Un’alimentazione troppo abbondante e prolungata nel tempo porta al sovrappeso e successivamente all’obesità, una vera e propria malattia sociale. Chi è obeso è più facilmente soggetto a problemi a carico dell’apparato scheletrico, come scoliosi, piede piatto, ecc. Può andare, inoltre, incontro a malattie cardiache, diabete, artrosi e alcuni tipi di tumore.

Particolarmente preoccupante è l’aumento dei casi di obesità infantile dovuta a ipernutrizione e a scarsa attività motoria e l’80%dei bambini obesi, inoltre, diventa un adulto obeso. L’obesità va combattuta fin da giovani. In che modo?

  • Con un’appropriata dieta ipocalorica,
  • Con la correzione di abitudini alimentari errate,
  • Una sana attività motoria.

I principali disturbi alimentari: anoressia

Spesso, il sentirsi grassi senza esserlo, ma paragonandosi a esempi imposti dalla moda o scaricando su questa sensazione problemi di affetto, frustrazione e incomprensione, porta gli adolescenti a un’esagerata valorizzazione del proprio corpo.

Il tutto può sfociare in diete particolarmente ristrette e poco equilibrate e in un’intensa attività fisica per il controllo del peso corporeo e, a lungo andare, in una vera e propria ossessione del controllo del cibo.

Quando si arriva a questi comportamenti si parla di anoressia. Il calo del peso è il primo segno evidente. Ma la scarsa alimentazione attacca duramente il corpo nelle sue funzioni vitali fino a provocare seri danni, a volte irreversibili e anche la morte se il rifiuto del cibo diventa totale.

disturbi alimentari
Il calo del peso è il primo segno evidente dell’anoressia (free photos by pixabay.com)

I principali disturbi alimentari: bulimia

Altrettanto gravi sono le conseguenze della bulimia, caratterizzata dalla paura di perdere il controllo dell’alimentazione da cui scaturisce l’ingestione di grandi quantità di cibo seguita da vomito autoindotto sempre per tenere sotto controllo il peso in modo esasperato.

Anoressia e bulimia sono disturbi di carattere psicologico attraverso cui l’adolescente esprime il suo disagio, la fatica di crescere, la ricerca di essere amato ed apprezzato. Difficili da curare, richiedono cure lunghe il cui esito dipende dalla capacità di accettare l’aiuto di cui si ha bisogno.



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here