Mandiamo via la tristezza con questi fiori

La tristezza sopraggiunge come conseguenza di un evento drammatico, di una delusione o la perdita di una persona cara. Se stiamo affrontando un lutto è chiaro che niente e nessuno potrà riportare indietro la persona cara, e neanche i rimedi floreali hanno questo potere. Ma quello che sono in grado di fare è aiutarci a cambiare la prospettiva con cui ci relazioniamo con l’accaduto. Vediamo quali Fiori di Bach aiutano a superare questo stato d’animo.

Star Of Bethlem

tristezza
star of bethlem. photo credit: viversano.net

Possiamo usarlo se la tristezza è causata da un evento particolarmente drammatico, come la perdita un lutto. Il dolore che sentiamo è represso e non ancora elaborato. Questo fiore è un rimedio che porta grande consolazione ed è in grado di rimettere in moto la nostra capacità di autoguarigione.

[life]

Gentian

Indicato quando ci sentiamo depressi e tristi e quando ogni ostacolo ci abbatta. In questo caso la causa del malessere è nota e si ha la tendenza ad avere sempre una sorta di diffidenza verso la felicità. Gentian permette di risollevarci valutando nuove strade e vie per raggiungere gli scopi che ci stanno a cuore.

Mustard

tristezza
Mustard. photo credit: tuttacronaca.wordpress.com

È il rimedio elettivo per la tristezza senza cause apparenti che si affaccia improvvisamente su di noi e rabbia tutto, facendo sprofondare in uno stato di malinconia acuta senza una spiegazione. Il fiore è indicato a chi attraversa crisi periodiche e altalenanti di tristezza e malinconia e risveglia la luce che è in noi, riportando il sereno.

Honeysucle

Quando la tristezza è provocata da ciò che nel passato si sarebbe dovuto fare e non si è fatto o dall’impossibilità di rivivere i momenti felici trascorsi che non torneranno più. Questo fiore è il rimedio ideale per chi idealizza i giorni lontani per paura di affrontare le incognite dell’oggi. Per chi vive di rimpianti, di ricordi, di nostalgia il rimedio floreale aiuta a crescere, a guardare in modo sereno il passato, a vivere il presente guardando al futuro.

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here