Zenzero: pro e contro di una pianta ricca di proprietà benefiche

0
11

Tonico, stimolante, digestivo, antinfiammatorio e tanto altro, questo è lo zenzero. Una spezia originaria dell’India e della Malesia tipica dei luoghi caldi e umidi. La parte curativa di questa pianta è il rizoma, che comunemente chiamiamo radice, ricco di olio essenziale, gingerina, zingerone, resine e mucillagini.

Le proprietà dello Zenzero

zenzero
tisana allo zenzero

Lo zenzero contiene acqua, carboidrati, proteine, amminoacidi, diversi sali minerali tra cui manganese, calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro e zinco, vitamine del gruppo B, vitamina E e olio essenziale. Tutte queste sue proprietà lo rendono un rimedio efficace in caso di malattie come il raffreddore. Tosse, influenza, naso tappato o mal di gola possono essere curati con una tisana allo zenzero. Mentre mangiare alcuni pezzettini di questo gustoso rizoma favorisce l’espulsione delle tossine dall’organismo, facilita la digestione, dona sollievo allo stomaco infiammato favorendo una naturale assimilazione dei cibi. Insomma lo zenzero e le sue proprietà sono sempre più conosciute ma, nonostante i suoi benefici, bisogna stare attenti agli effetti collaterali!

[life]

Controindicazioni!

Alcune persone che soffrono di determinate malattie o da particolari disturbi devono prestare attenzione all’uso di questa radice. E’ sconsigliato a chi soffre di calcoli biliari perché lo zenzero stimola il rilascio di bile. Chi soffre di colon irritabile o di gastrite deve fare molta attenzione perché può provocare diarrea e ulcere.
Ma anche le persone normali non devono abusarne altrimenti potrebbe causare fastidiosi problemi.
Nauseavomitodiarreaintossicazione alimentare: queste sono le conseguenze più gravi di un’ingestione scriteriata e sconsiderata dello zenzero. La dose giornaliera raccomandata è infatti compresa tra i 10 e i 30 grammi di radice fresca. Esagerare non è mai un bene!
Attenzione anche a consumare nel modo giusto questo ingrediente che deve essere sbucciato usando solo la parte interna della radice. Mangiare la buccia, soprattutto se non accuratamente lavata, può comportare infezioni o irritazioni digestive.

Prima di iniziare ogni tipo di trattamento è buona norma chiedere consiglio al medico curante!

Leggi anche Zenzero per dimagrire e sentirsi in forma

[amazon_link asins=’B01LZ1Y47Q’ template=’ProductCarousel’ store=’cu02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ ecdb31e0-8336-11e7-b09f-157c220d49d5′]

 

Potrebbe interessarti anche:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here